A cinque anni dalla morte

Il ricordo del cardinale Biffi

La Messa dell'arcivescovo Zuppi in cattedrale

BOLOGNA – L’arcivescovo Matteo Zuppi ha presieduto sabato 11 luglio in cattedrale la Messa in suffragio per il cardinale Giacomo Biffi a cinque anni dalla scomparsa.

Nell’omelia ha ricordato come «Il suo umorismo ci libera da tante presunzioni e dalle alte valutazioni di sé. La sua originalità ci sveglia dal farci cullare dal pensiero comune, dal pensare a sé. Il suo amore assoluto per Cristo ci aiuti a capire e a non perdere per qualche consenso facile la vera libertà. Con Biffi preghiamo per la nostra Chiesa di Bologna, per il nostro paese, perché i cristiani siano tali, perché Dio trovi la fede, non surrogati o penosa caricature, e i cristiani accolgano il seme della Parola di Dio e diano frutti con la terra buona del loro cuore, si riconoscano perché amici di credibili di Cristo, anzitutto da come amano».

Per ricordare l’anniversario il Seminario arcivescovile proporrà in autunno in un libro la raccolta delle omelie del cardinale in occasione delle ordinazioni diaconali e presbiterali da lui presiedute. Il volume «Raggiunti dagli occhi del Signore», il numero 13 della Collana del Seminario, avrà la prefazione dell’arcivescovo di Modena – Nonantola, Erio Castellucci, e la postfazione di don Roberto Mastacchi, già segretario del cardinale.

Qui il testo completo dell’omelia

Facebooktwittermail