Il laboratorio cinematografico prende forma

Il film su Padre Marella coinvolge il territorio

Risposta numerosa alla chiamata

BOLOGNA – Il laboratorio cinematografico che ha puntato tutto sulla partecipazione del popolo bolognese prende finalmente forma: infatti sono più di 50 i ragazzi e gli adulti che hanno risposto alla “chiamata alle arti” e che si stanno già preparando per il casting che si terrà a fine agosto.

Per gli organizzatori è una vera sorpresa! “Non poteva non accadere e siamo grati che stia accadendo! Il nostro desiderio iniziale di realizzare il film sulla figura di Padre Marella attraverso il coinvolgimento attivo di tutta la città si avvera.” 

Numerose risposte anche dal punto di vista delle donazioni dai cittadini: ad oggi il progetto ha raccolto 3.950€ che rappresenta il 79% dell’obiettivo della Campagna crowdfunding “Facciamo rivivere Padre Marella. Il film” dedicata alla realizzazione del laboratorio cinematografico. Questa raccolta ci consentirà di accogliere più ragazzi e rendere questa istanza educativa un’esperienza formativa unica nel suo genere.

Un progetto sostenuto anche dal tessuto imprenditoriale locale

Alcune imprese hanno già iniziato ad aderire alla realizzazione del film. Per loro l’obiettivo è ancora più sfidante! 30.000,00 euro da destinarsi alle riprese cinematografiche. Ci auguriamo che sempre più imprese sappiano accogliere questa sfida, diventando protagoniste di una proposta culturale nuova. Nuova nei contenuti e nuova nel metodo di realizzazione. Un messaggio di speranza in un contesto in cui cresce la sfiducia e l’incertezza; un contesto analogo a quello rappresentato dal mediometraggio caratterizzato da una Bologna segnata dalla guerra, quindi in crisi e davanti alla necessità di ripartire. Padre Marella, mettendo sempre al centro della sua vita la speranza, la gratuità ed il sostegno ai più fragili, può diventare una figura a cui ispirarsi in questo contesto attuale.

Per contribuire al progetto:

Facebooktwittermail