On line dal 20 dicembre

Nuovo sito, l’augurio dell’arcivescovo

La Chiesa a portata di click

BOLOGNA – È online il nuovo sito dell’Arcidiocesi di Bologna. Il portale presenta una veste grafica completamente rinnovata e offre una molteplicità di contenuti e notizie con facilità di navigazione e consultazione. Un passo avanti nella comunicazione multimediale, per un’informazione aggiornata, diretta, efficace, vicina alla gente e… a portata di click.

Il sito propone una visione integrata della realtà della Chiesa di Bologna nelle sue varie articolazioni e presenze, con particolare attenzione alla vita e agli avvenimenti diocesani che comunicano il cammino in questo tempo di conversione missionaria.

Ampio spazio è dedicato all’azione pastorale, agli interventi e alle omelie del Cardinale Arcivescovo e agli incontri cui partecipa. Vi è poi la parte riservata al lavoro svolto dagli uffici di pastorale diocesana, all’attività delle varie parrocchie, associazioni e movimenti. Fatti e notizie di attualità, documenti d’archivio, video, foto e ampie gallerie di immagini, per un portale ricco di contenuti che permette agli utenti di essere sempre informati e partecipi della vita della Chiesa bolognese. Vi sono anche link di collegamenti nazionali ai siti di Ceinews, Agensir, Ufficio nazionale comunicazioni sociali Cei, “Avvenire”, Tv 2000 e, per seguire anche il Papa, ai portali della Santa Sede (Vatican.va) e de “L’Osservatore Romano”.

Il sito, dunque, segna l’avvio di un percorso nuovo nel mondo dell’informazione e della comunicazione della Chiesa bolognese voluto dall’arcivescovo, il card. Matteo Zuppi. L’Ufficio comunicazioni sociali, infatti, attraverso il Centro di Comunicazione Multimediale dell’Arcidiocesi sta attuando un nuovo modello integrato e sinergico con la diffusione di una varietà di servizi e contenuti, coltivando relazioni con il vasto mondo dell’informazione. Fra i vari strumenti diocesani, presenti anche nel nuovo sito, vi sono il settimanale “Bologna Sette”, la rubrica televisiva “12 Porte” oltre ai comunicati stampa.

L’invito, pertanto, è a cliccare e vivere la comunicazione come dimensione ordinaria della pastorale e come annuncio all’uomo di oggi, anche di notizie significative per la sua vita.

In questo tempo di grandi trasformazioni tecnologiche, l’impegno è a non disperdere quanto di buono è già stato costruito negli anni scorsi e ad aggiornarlo per essere in grado di fronteggiare le nuove sfide epocali e il cambiamento in atto. Con attenzione al linguaggio e alla verità e seguendo l’invito di Papa Francesco per la 54aGiornata mondiale delle Comunicazioni sociali 2020: “Perché tu possa raccontare e fissare nella memoria. La vita si fa storia”.

Alessandro Rondoni

Direttore Ufficio Comunicazioni sociali dell’Arcidiocesi di Bologna/Ceer

 

Facebooktwittermail