Primi arrivati a Bologna

I profughi partecipano alla Liturgia ucraina

Accolti nei Centri di Accoglienza Straordinaria

Un primo gruppo di profughi provenienti dall’Ucraina ha avuto la possibilità di partecipare nella mattinata di domenica, alla celebrazione della Divina Liturgia nella parrocchia grecocattolica di San Michele degli Ucraini.

Si è trattato di un momento di grande conforto per queste donne e bambini che fino a poche ore fa vivevano la loro vita in patria e sono stati costretti a lasciare tutto per fuggire, occasione di preghiera ma anche di un primo contatto con i loro connazionali presenti a Bologna.

Gli Ucraini cattolici di rito bizantino in Italia hanno conformato il loro calendario a quello gregoriano, per cui hanno celebrato la prima domenica di Quaresima.

Come noto la comunità ucraina si è attivata in numerosi progetti di solidarietà per la loro patria.

Sono giunti a destinazione a Leopoli, Ternopil e Ivano-Franckivsk i primi aiuti inviati dalla comunità a Bologna.

Presso la Chiesa di San Michele al momento non si raccoglie più, ma è attivo il magazzino di via Enrico Mattei 50G dove si accettano solo medicinali di emergenza e cibo in scatola.

Sono attivi soprattutto gli IBAN della Caritas Diocesana e dell’Esarcato Ucraino, disponibili nel sito della diocesi.

COME DONARE

Arcidiocesi di Bologna – Caritas diocesana: IBAN: IT94U0538702400000001449308 Causale: “Europa/Ucraina”

Esarcato Apostolico per i fedeli cattolici ucraini IBAN: IT74P0503410100000000044187 Causale: “Emergenza Ucraina”

condividi su