Era stato parroco a Ozzano e assistente dei lavoratori cattolici

È morto don Giuseppe Lanzoni

Le esequie celebrate dal Cardinale nella Chiesa di Sant'Ambrogio da lui fondata

BOLOGNA – All’età di 79 anni, è deceduto giovedì 2 luglio 2020, Mons. Giuseppe Lanzoni, parroco emerito di San Cristoforo di Ozzano.

Don Giuseppe era originario di Pieve di Cento. Dopo aver frequentato la scuola di avviamento lavorò come artigiano per alcuni anni per poi entrare, nel 1958, nell’Istituto vocazioni adulte. Compì gli studi teologici nei Seminari di Bologna e venne ordinato presbitero nel 1968 dal Cardinal Poma.

Ha servito come vicario parrocchiale a San Ruffillo e San Giovanni in Persiceto, per poi assumere la cura della parrocchia di Trasasso. Nel 1983 venne nominato parroco a Ozzano dove curò la costruzione della Chiesa dedicata a Sant’Ambrogio.

Canonico di Pieve di Cento dall’82, ricevette il titolo di Cappelleno di Sua Santità nel 93.

Don Giuseppe si occupò a lungo delle associazioni cattoliche legate al mondo del lavoro: prima le ACLI, poi la gioventù lavoratrice di Azione Cattolica e il Movimento Cristiano Lavoratori. Si dedicò anche all’insegnamento di religione prima nell’istituto professionale di Persiceto, poi al Copernico e infine al Sabin di Bologna. Le esequie sono state celebrate dal Cardinale Zuppi nella chiesa di Sant’Ambrogio di Ozzano.

condividi su