Accolto dal Vescovo Ambrozie

Il Cardinale visita gli Ortodossi di Gesso

La comunità moldava del Patriarcato di Mosca

A pochi giorni dal Pellegrinaggio che li ha visti salire insieme al Santuario della Madonna di San Luca in preghiera per la pace in Ucraina, il Cardinale Zuppi ha fatto visita al Vescovo ortodosso Ambrozie, nella Chiesa di Santa Maria di Gesso, sede della comunità ortodossa moldava, e del vicariato episcopale per le parrocchie moldave in Italia del Patriarcato di Mosca.

Accolto dai bambini con l’offerta tradizionale nel mondo orientale del pane e del sale, all’ingresso della Chiesa, il Cardinale ha ricevuto il saluto del Vescovo Ambrozie: «La storia ci impone ancora la regola di non celebrare insieme – ha detto Ambrozie – ma nessuno potrà mai impedirci di stimarci reciprocamente, di amarci e di collaborare insieme».

Il presule ortodosso ha ringraziato la Chiesa bolognese per la generosità con la quale ha messo a disposizione la Chiesa di Santa Maria e gli spazi in cui hanno sede il Monastero di San Luca di Crimea, la scuola parrocchiale per i bambini, e la sede del vicariato episcopale per le parrocchie moldave in Italia, sotto la giurisdizione del patriarcato moscovita.

La prima celebrazione liturgica ortodossa ha avuto luogo nella Chiesa di Gesso nel gennaio 2020, alla vigilia del Natale ortodosso.

Da allora, nonostante la pandemia, la parrocchia ortodossa ha sviluppato la sua presenza, raccogliendo numerose famiglie e bambini del territorio, mentre il Vescovo Ambrozie mantiene la cura episcopale delle numerose parrocchie che gli sono affidate.

In queste ultime settimane i fedeli moldavi si sono molto attivati per raccogliere aiuti da inviare ai profughi ucraini che escono dal loro paese attraverso la Moldavia.

condividi su