Alla Madonna della Rocca, in ricordo dei bombardamenti della guerra

La città di Cento festeggia Maria

La festa aperta dal Card. Zuppi

CENTO – Anche a Cento è stata celebrata la Vergine Assunta con i tradizionali festeggiamenti che si tengono nel Santuario della Rocca, da pochi mesi riaperto dopo i lavori di recupero post terremoto.

Il Cardinale Zuppi ha aperto le celebrazioni con messa vigiliare che ha avuto luogo nel parco del convento dei frati cappuccini.

Il nuovo rettore del Santuario, padre Prospero Rivi, ricorda come questa festa venne istituita dopo la seconda guerra mondiale, come voto dei cittadini di Cento, grati alla Vergine per la protezione stesa sulla città durante i bombardamenti; una festa dunque che indica la fede, la devozione e la riconoscenza dei centesi.

Alla celebrazione era presente anche il parroco mons. Stefano Guizzardi che si appresta, come è stato recentemente annunciato, a cedere il testimone a don Paolo Marabini, che sarà da settembre nuovo parroco di San Biagio e di San Pietro di Cento. Don Paolo, sacerdote dal ’95, aveva svolto il ministero come viceparroco prima a Casalecchio e poi a San Biagio di Cento. Dal 2005 al 18 era stato parroco di Padelle, per poi assumere la direzione dell’insegnamento della religione cattolica nelle scuole della diocesi e collaborando con l’unità pastorale di Castelmaggiore.

Il video dell’omelia del Cardinale:

condividi su