I festeggiamenti giubilari per il Santo compatrono di Bologna

Domenico: un oggi di 800 anni

Il suo carisma: «La predicazione della grazia e la grazia della predicazione».

BOLOGNA – L’ultimo atto dei solenni festeggiamenti per San Domenico, a 800 anni esatti dal suo transito: giovedì sera, una suggestiva fiaccolata ha ripercorso gli ultimi momenti della vita terrena del fondatore dell’Ordine dei Predicatori. I Religiosi e gli Studenti del Convento patriarcale, insieme con l’Arcivescovo e un gruppo di fedeli, hanno ripercorso l’ultimo tratto del cammino del fondatore. Fino agli ultimi giorni, Domenico ha sviluppato i suoi progetti per la predicazione del Vangelo e per il rafforzamento della sua comunità, mostrando grande tenerezza per i novizi della comunità bolognese e raccomandando ai suoi frati un nuovo slancio di generosità nello studio e nel servizio apostolico della predicazione. Il servizio realizzato da 12PORTE, riprende i momenti salienti del transito e della preghiera pronunciata dal Cardinale Zuppi al termine della celebrazione.

Qui il testo dell’omelia dell’arcivescovo.

Nel video successivo, la cronaca della celebrazione eucaristica giubilare, presieduta mercoledì 4 agosto, in occasione della festa liturgica del Santo: il rito è stato presieduto dal Cardinale Zuppi. L’omelia è stata tenuta dal Maestro generale dell’Ordine, fra Gerard Timoner.

I festeggiamenti per San Domenico si erano aperti con la solenne celebrazione dei primi vespri presieduti dal Cardinale. Il servizio di 12PORTE riporta i messaggi ai bolognesi del Cardinale Zuppi e del Maestro generale dell’Ordine, ultimo successore di Domenico.

 

condividi su