Dal 13 al 16 giugno

Pellegrinaggio di comunione e di pace in Terra Santa

Proposto dalla Chiesa di Bologna in comunione con il Patriarcato di Gerusalemme dei latini vedrà la partecipazione dell'Arcivescovo e del Patriarca

L’Arcivescovo Card. Matteo Zuppi parteciperà al Pellegrinaggio di comunione e pace in Terra Santa dal titolo “Pace a voi!” che si svolgerà da giovedì 13 a domenica 16 giugno 2024.

Proposto dalla Chiesa di Bologna in comunione con il Patriarcato di Gerusalemme dei latini «per farsi invocazione di pace di tutto il popolo di Dio» come affermano i promotori, parteciperà anche il Patriarca cardinale Pierbattista Pizzaballa.

  • Martedì 4 giugno, dalle ore 18.30 incontro tecnico in presenza, per i partecipanti al pellegrinaggio, In Via Altabella 6, Sala Clelia Barbieri della Curia. Durante questo incontro verranno distribuiti i materiali per il viaggio, il programma, il foglio notizie e altri documenti e informazioni utili. Per chi fosse impossibilitato a partecipare di persona, e in generale per chi partirà da sedi diverse da Bologna, si terranno altri 3 webinar (rispettivamente per le partenze da Roma, Milano e Venezia) nei giorni successivi che vi comunicheremo.
    Inoltre Petroniana Viaggi è sempre aperta per distribuire i materiali ai bolognesi dopo il 4 giugno in via del Monte 3, tel. 051 261036 in orario ufficio, L/V 9-13 /13,30-18,30. 

 

In questo tempo di guerra il viaggio assumerà un volto differente dal pellegrinaggio tipico nella Terra Santa per unire all’atto di fede, «la visita alle comunità cristiane e la preghiera nei luoghi santi e nei villaggi, incontri con realtà israeliane e palestinesi, condivisione della sofferenza della popolazione e offerta di solidarietà, sostegno all’impegno per la pace oltre ogni appartenenza». Il pellegrinaggio è aperto a tutti quelli che vogliono partecipare anche oltre i confini diocesani.

«In Terra Santa – ha affermato il cardinale Pizzaballa anche in una recente intervista a Famiglia Cristiana – abbiamo bisogno di ricostruire la fiducia e la fiducia si fa con i gesti, non solo con le parole. É tempo di mettere da parte la paura e di riprendere la via del pellegrinaggio, che è una forma concreta di aiuto a tutte le popolazioni che vivono qui».

L’intenzione con cui nasce la proposta suppone e risponde al clima di tensione e guerra nella regione, ma se la situazione internazionale si aggravasse ulteriormente e i voli di linea fossero sospesi, il pellegrinaggio ovviamente sarà cancellato.

Il Patriarca Pizzaballa, con un videomessaggio registrato a Gaza e diffuso prima della veglia di preghiera che si è svolta il 20 maggio al termine della prima giornata della 79ª Assemblea generale della Cei, ha voluto ringraziare il cardinale Matteo Zuppi, presidente della Cei, per la scelta di recarsi a giugno in Terra Santa. «Grazie – ha detto – per aiutarci a vivere bene, per quanto possibile, da cristiani, da credenti, ma radicati nella terra e nella vita della gente, questo momento così difficile. Pregate per noi e noi continueremo, per quanto possibile, nonostante tutto, in questa circostanza a pregare e ringraziarvi».

Fra le prime adesioni al pellegrinaggio si registrano:

  • Acli,
  • Agesci,
  • Associazione Papa Giovanni XXIII,
  • Azione Cattolica,
  • Comitato promotore terza Marcia mondiale per la Pace e la Non-violenza
  • Comunione e Liberazione,
  • Comunità di Sant’Egidio,
  • CVX Comunità Vita Cristiana,
  • Istituto italiano ricerca per la pace – Corpi civile di pace,
  • Famiglie della Visitazione,
  • Movimento dei Focolari,
  • Pax Christi,
  • Pia Unione dei Raccoglitori gratuiti nelle celebrazioni della Beata Vergine di San Luca,
  • Piccola Famiglia dell’Annunziata,
  • Portico della Pace,
  • Pro Civitate Christiana
  • Slow food Italia
  • Ucid, Unione cristiana imprenditori e dirigenti
  • Un Ponte per la Terra Santa

Informazioni e iscrizioni

  • Informazioni in aggiornamento sul sito www.chiesadibologna.it e alla Segreteria Generale della Curia Arcivescovile di Bologna (via Altabella, 6), tel. 051/6480711, segreteria.generale@chiesadibologna.it.
  • Il costo del pellegrinaggio è di 1000 euro tutto compreso. La caparra di iscrizione, di 500 euro, va versata entro il 30 aprile. Volo diretto da Bologna o da altre città. Per prenotazioni rivolgersi a Petroniana Viaggi (via del Monte, 3G – Bologna) tel. 051/261036,  info@petronianaviaggi.it e www.petronianaviaggi.it

Gli incontri formativi in preparazione al Pellegrinaggio

Sono stati preparati  tre incontri online di formazione per conoscere la società, i cristiani e le sfide spirituali di oggi in Terra Santa. Gli appuntamenti sono rivolti a quanti parteciperanno al Pellegrinaggio di comunione e pace in Terra Santa (dal 13 al 16 giugno) ma sono aperti anche a quanti vogliono approfondire e conoscere meglio questa realtà.

Ecco l’elenco degli appuntamenti ospitati in diretta streaming su questo sito e sul canale YouTube di 12Porte.

La società palestinese (Samir Al Qaryouti, giornalista palestinese, associazione stampa estera, Roma)
La società israeliana (Manuela Dviri, italo-israeliana, giornalista e scrittrice, Tel Aviv)
I cristiani e la società civile in Terra Santa (Pasquale Ferrara, movimento dei Focolari, diplomatico e docente universitario, Roma)

La Chiesa e le Chiese in Terra Santa (Raed Abusahlia, Parroco del patriarcato latino di Gerusalemme, Rameh – Galilea)
Vivere da cristiani a Gerusalemme (Maria Chiara Ferrari, Piccola sorella di Charles de Foucauld, Gerusalemme)

Bibbia e Terra santa: guerra, violenza, terra, pace (p. David Neuhaus, Gesuita, Gerusalemme)
Custodire in cuore il Vangelo: giustizia e fraternità, la dimensione sovrannaturale del male (Michel Sabbah, Patriarca emerito di Gerusalemme dei latini)

condividi su