Carcere

Verso Ninive, un libro su carcere, pena e speranza

Conversazioni di Paola Ziccone con il cardinal Zuppi su pena, speranza, giustizia riparativa.

BOLOGNA – Mercoledì 15 settembre 2021, in Sala Borsa, c’è stata la presentazione del libro “Verso Ninive” che raccoglie Conversazioni dell’autrice Paola Ziccone con il cardinal Zuppi su pena, speranza, giustizia riparativa. I proventi a Gomito a Gomito.

“Esiste una giustizia che va oltre la logica punitiva e repressiva e che trova compimento nella restituzione di un futuro all’intera società”. Si tratta della giustizia ripartiva, tema portante, insieme a pena e speranza, di Verso Ninive, volume in cui Paola Ziccone, da decenni impegnata nell’esecuzione penale minorile, dialoga con il cardinale Matteo Zuppi.

La giornalista Luciana Apicella ha moderato l’incontro nel quale è intervenuto anche Adolfo Ceretti, professore di Criminologia all’Università di Milano-Bicocca autore della postfazione. Paola Ziccone, che dirige il dipartimento di giustizia minorile, ha deciso di devolvere i proventi dei diritti d’autore del libro alla cooperativa SIAMO QUA che gestisce il laboratorio di Sartoria Gomito a Gomito del carcere della Dozza.

Il titolo del volume, recentemente pubblicato da Rubettino, trae ispirazione dal libro di Giona, profeta mandato a predicare a Ninive, città minacciata e poi salvata da Dio. L’episodio biblico viene richiamato nel dialogo tra l’autrice e l’arcivescovo di Bologna. Frutto di quattro incontri tra l’autrice, ex direttrice degli istituti penali minorili di Firenze e Bologna, e il cardinale, il dialogo esplora il tema della giustizia riparativa e lo mette a confronto con una mentalità diffusa che appare incentrata sulla vendetta.

Le conversazioni sono avvenute nella primavera dello scorso anno, quando l’intero paese ha sperimentato il lockdown e con esso un’esperienza di separazione, considerata simile a quella del carcere. “Le mie riflessioni – spiega l’autrice – nascono dall’incontro con centinaia di ragazzi, autori di reati o vittime, genitori, volontari, insegnanti, educatori, studenti, avvocati, artigiani, docenti universitari, agenti di polizia penitenziaria, sacerdoti, persone che mi hanno aiutato a rispondere alle mie domande sul male e sulla possibilità di arginarlo”.

Verso Ninive, non è dunque un approfondimento teorico intorno alla giustizia ripartiva, tema che vanta una lunga bibliografia, ma un testo che, come scrive l’autrice nella prefazione, cerca di raccontare come sia possibile infrangere l’inimicizia, la “disamistade” cantata da De Andrè in Anime Salve.  “Solo l’uscita dall’idea della restituzione del male ricevuto, fa sì che la giustizia si apra alla speranza e diventi capace di aprire prospettive di futuro e di rinnovamento. – spiega il cardinale nel libro – Se la giustizia si limita alla logica della vendetta, diventa fine a se stessa e rischia di generare un movimento senza fine che, non estinguendo mai la rabbia e la violenza, permette che il male continui ad agire e a produrre le sue conseguenze».

Fra Martino Colombo, presidente della Cooperativa “Siamo Qua – Gomito a Gomito” ha raccontato, a margine della conferenza, la missione del laboratorio Gomito a Gomito: “siamo molto grati alla nostra amica Paola Ziccone per questa iniziativa. Da una decina d’anni lavoriamo nel carcere di Bologna. Offriamo un lavoro regolare alle detenuti e ai detenuti del carcere. Crediamo infatti che il lavoro sia la via migliore per aiutarli a reinserirsi nella società. Ci sosteniamo con le vendite dei prodotti realizzati nel nostro laboratorio”.

Francesca Mozzi

condividi su