Il programma del "viaggio privato"

La Madonna di San Luca risale al Santuario

Toccherà alcuni luoghi significativi della lotta al covid-19 e della città

BOLOGNA – Domenica 24 maggio, Ascensione del Signore, è l’ultimo giorno di permanenza in  Città dell’Immagine della Madonna di San Luca. Alle ore 10.30 l’Arcivescovo Card. Matteo Zuppi celebrerà la S. Messa in Cattedrale, a porte chiuse, alla quale saranno invitati i familiari dei morti nei mesi scorsi a causa del covid-19, nella giornata dedicata alla preghiera per i defunti e i loro familiari. La S. Messa si svolgerà nel rispetto delle distanze e di tutte le misure di sicurezza e prevenzione stabilite dal protocollo Governo-Cei. La celebrazione verrà trasmessa in diretta su E’Tv-Rete7, Trc, Canale 99, Radio Nettuno e in streaming su 12Porte.

Nel pomeriggio l’Immagine della Beata Vergine di San Luca farà ritorno al Santuario dopo un percorso, che si svolgerà esclusivamente in auto, senza processioni e senza presenza organizzata di fedeli, che toccherà alcuni luoghi significativi della lotta al covid-19 e della Città. Nel tragitto passerà vicino alle case e lungo le strade, dove la si potrà salutare al suo passaggio o affacciandosi alle finestre o restando ai bordi delle strade, nel rispetto delle distanze di sicurezza e di tutte le misure di prudenza previste.

Nella giornata di domenica la Cattedrale sarà aperta per la visita dei fedeli dalle
ore 12.00 alle ore 14.30. 

«Quest’anno – afferma l’Arcivescovo Card. Zuppi – abbiamo accolto la Madonna di San Luca con tanta intensità e consapevolezza in più. In questi mesi abbiamo cercato la consolazione e la protezione di Maria, abbiamo aperto a Lei il nostro cuore e la nostra implorazione affinché la nostra vita venisse preservata dal male del virus. È stata una visita di speranza: Lei è venuta a dirci di guardare avanti, di essere più forti, di avere fiducia e di ricostruire quello che il male ha distrutto con più consapevolezza, maturità e bellezza».

Il programma della risalita al Santuario, salvo variazioni, prevede i seguenti spostamenti: 

  •   L’Immagine lascerà la Cattedrale verso le ore 15. Percorrendo le Vie Rizzoli, Archiginnasio, Farini e Barberia farà una sosta davanti alla Casa del Clero. 
  •   Riprenderà poi il percorso attraverso Piazza Malpighi, Via Ugo Bassi, Rizzoli, Strada Maggiore, Mazzini, Emilia Levante, Po, Degli Ortolani, Viale Roma, Via Bellaria con arrivo all’Ospedale Bellaria alle ore 15.50. 
  •   Ripresa Via Bellaria, si procederà attraverso Via Canova, Della Repubblica, Casanova e Rodriguez con arrivo all’ASP Rodriguez alle ore 16.10.
  •   Ripresa Via Canova, si prenderanno le Vie Emilia Levante, Due Madonne, Lincoln, Felsina, Azzurra, Fossolo e Massarenti con arrivo al Policlinico S. Orsola-Malpighi alle ore 16.40.
  •   Proseguendo per i Viali Ercolani, Filopanti, Berti Pischat, Via Stalingrado, Ferrarese e Del Gomito, giungerà al Carcere della Dozza alle ore 17.10. Di qui, attraverso le Vie del Gomito, Aposazza, Lipparini, Stendhal, Corticella, Bolognese, Fioravanti, Carracci, Zanardi, Tanari, Casarini, Malvasia, Emilia Ponente, Largo Nigrisoli, arriverà all’Ospedale Maggiore alle ore 17.40.
  •   Prendendo Via Marzabotto arriverà al Cimitero della Certosa alle ore 18.00. Di qui, attraverso Viale Gandhi, Via Tolmino, Montefiorino e Andrea Costa e Viale Pepoli, si raggiungerà Porta Saragozza alle ore 18.30.
  •   L’Immagine percorrerà, quindi, tutta la circonvallazione esterna per un ultimo saluto alla Città e, ritornata a Porta Saragozza, proseguirà senza soste verso il Santuario per Vie Saragozza a Di Casaglia.
  •   All’arrivo al Santuario intorno alle ore 19.00 preghiera dell’Arcivescovo e ultima benedizione prima del rientro in Basilica. 

La risalita potrà essere seguita su Canale 99, E’Tv-Rete7, Trc, Radio Nettuno e in streaming su 12porte (YouTube e Facebook).

Facebooktwittermail