Nella festa di San Giuseppe

Gli auguri di Zuppi a tutti i papà

«Siate custodi delle vostre famiglie»

BOLOGNA – «In questi giorni Erode viene a dividere e seminare tanta paura e sofferenza.  Dobbiamo saper essere custodi e chiediamo al Signore, per intercessione di San Giuseppe, di custodire noi, le nostre famiglie e i nostri cari».

E’ l’augurio del cardinale Zuppi a tutti i papà che domani celebrano al loro festa nella ricorrenza di San Giuseppe. Una ricorrenza vissuta un pò sottotono, a causa dell’emergenza di queste settimane, ma che i tanti papà e figli possono maggiormente gustare in compagnia perché a casa insieme .

«Giuseppe è un uomo che non ha parole – ha proseguito l’arcivescovo -: nel vangelo non ci sono parole di Giuseppe perché la sua parola è quella che ascolta. La ascolta e la mette in pratica. Questo è quello che è chiesto a tutti noi e a tutti quanti i papà: di saper essere ascoltatori di questa parola di amore e di custodire la vita dei propri cari. Giuseppe è il custode e custodisce la sua famiglia (nel censimento, quando diventa forestiero, dalla violenza di Erode). Questo è il nostro servizio: chiediamo la gioia perchè il servizio dà gioia. Buon san Giuseppe e buona festa del papà».

Facebooktwittermail