Crisi Ucraina

Zuppi: «La Chiesa è sempre dalla parte della pace»

La Veglia di preghiera e le parole dell'Arcivescovo in Cattedrale

Venerdì 25 febbraio in Cattedrale l’Arcivescovo ha presieduto la Veglia di preghiera per la pace in Ucraina.

Insieme a tantissimi bolognesi ha partecipato anche la comunità greco-cattolica ucraina presente in diocesi, guidata da don Mikhaylo Boyko. Il cardinal Zuppi nell’omelia ha ricordato alcuni grandi personaggi della Chiesa bolognese  che si sono battuti per la pace come Giovanni Fornasini, Benedetto XV e il cardinal Giacomo Lercaro. «Quest’ultimo nella prima Giornata mondiale per la Pace – ha detto l’arcivescovo – disse che la Chiesa non è e non sarà mai neutrale, ma sempre dalla parte della pace. Oggi lo ripetiamo, consapevoli anche delle occasioni che abbiamo sprecato per costruire la pace. L’unica parte che si può prendere è quella delle vittime: invochiamo il Signore in loro nome!». L’articolo completo di resoconto è disponibile sul numero di Bologna Sette di domenica 27 febbraio.

Scarica il testo dell’omelia del cardinale alla veglia di venerdì 25 febbraio in Cattedrale.

Domenica 27 gennaio l’Arcivescovo porterà un saluto al termine della Divina Liturgia in rito bizantino slavo che la comunità greco-cattolica ucraina di Bologna celebrerà alle 14 in Cattedrale, su invito dello stesso Arcivescovo per esprimere la piena comunione della nostra Chiesa con quella comunità. La celebrazione è aperta a tutti ed è valida per il precetto festivo. In precedenza, l’Arcivescovo si era già recato due volte in visita alla comunità cattolica ucraina nella sua sede nella chiesa di San Michele degli Ucraini per esprimere la propria vicinanza nell’amicizia e nella preghiera.

Nel pomeriggio di venerdì 25 febbraio il cardinale Zuppi è intervenuto anche alla manifestazione promossa dalle Associazioni aderenti al Portico della Pace in Piazza Maggiore.

La fotogallery della Veglia di venerdì 25 febbraio in Cattedrale a cura di Antonio Minnicelli ed Elisa Bragaglia

 

 

condividi su