Stanziati circa € 20.000

Lavoro e disabilità: L’OpImm riparte

Con il supporto di CNA Impresa sensibile, riparte il centro di lavoro protetto per disabili

BOLOGNA – «Ripartenza solidale»: è l’obiettivo raggiunto dalla Fondazione Opimm Onlus lo scorso 29 giugno, grazie al supporto di Cna Impresa sensibile, che con tempestività ha messo a disposizione quasi 20000 euro per l’acquisto dei Dispositivi di Protezione individuale (Dpi): mascherine, guanti, visiere, disinfettanti.

Così le 120 persone con disabilità del Centro di Lavoro protetto sono tornate al lavoro, fornite delle protezioni indispensabili e per diversi giovani e adulti fragili, seguiti da Opimm, è stato facilitato il ritorno in formazione e in tirocinio.

Col supporto di 65 donatori, Opimm ha raccolto 7.000 euro che hanno consentito l’acquisto di tablet, smartphone, sim card per un primo gruppo di 27 persone.

Poiché ancora per mesi le ore giornaliere di frequentazione in presenza al Centro di lavoro protetto saranno ridotte, l’obiettivo di questa fornitura personalizzata e a uso domiciliare è permettere loro di mantenere le competenze raggiunte negli anni, scoprire nuovi strumenti di lavoro e formazione a distanza, sperimentandosi in nuove abilità.

Facebooktwittermail