Un volume di Ivano Dionigi con gli interventi sull'Avvenire

Parole che allungano la vita

La presentazione con il Cardinale Zuppi e Marco Tarquinio, direttore di Avvenire

BOLOGNA – «Tu qui es?» (Tu chi sei?). È il titolo di una rubrica tenuta da Ivano Dionigi sul quotidiano Avvenire, durante i primi tre mesi del 2020 i cui brevi testi sono stati raccolti in un volume dal titolo: “Parole che allungano la vita”, con prefazione del Cardinale Gianfranco Ravasi.

Ne hanno parlato con l’autore, già magnifico rettore dell’ateneo e presidente della Pontificia Accademia della Latinità, il cardinale Matteo Zuppi e il direttore di Avvenire Marco Tarquinio.

Non è vero che le parole descrivono solo la realtà, sostiene pensoso Dionigi, ma hanno la forza di modificarla, per questo, lo incalza il Cardinale è necessaria una ecologia della parola.

La rubrica di Dionigi, sostiene Tarquinio, ha avuto l’intento di «servire» le parole, prescindendo dalla stretta attualità e cercando invece di scavarne le radici e indicarne il buon uso.

Un viaggio, tra passato e presente, tra antichi e moderni. Il punto di partenza è occasionale: una parola tradita, che reclama la restituzione del proprio volto, un episodio di cronaca, un dibattito su politica, scuola, lavoro, una riflessione su tragedie improvvise che possono colpire l’umanità, con le voci di uomini come Virgilio, Lucrezio, Seneca e Agostino e le loro risposte sempre attuali.

Facebooktwittermail