Author:

Fase 2

I vescovi Ceer sulla ripresa della liturgia comunitaria

"Un invito alla prudenza e alla speranza"

BOLOGNA – La Conferenza Episcopale dell’Emilia-Romagna si è riunita oggi in assemblea in videoconferenza e durante i lavori presieduti da S.E. il card. Matteo Zuppi, presidente della Ceer e arcivescovo di Bologna, vi è stata una riflessione sulla ripresa delle celebrazioni liturgiche assembleari delle comunità, nei limiti previsti, a seguito del Protocollo firmato il 7 maggio scorso dal Ministero dell’Interno e dalla Cei.

A Castelfranco preghiera interreligiosa contro la pandemia

CASTELFRANCO EMILIA – E’ stata una giornata di preghiera, digiuno e invocazione all’unico Creatore da parte dei fedeli di tutte le religioni quella di giovedì 14, accogliendo l’appello dell’Alto Comitato per la fratellanza umana e di papa Francesco. Anche il cardinale Zuppi ha fatto propria l’iniziativa, che ha avuto a Castelfranco Emilia uno dei suoi momenti di svolgimento nella sala consigliare del paese. Il momento di riflessione ha visto la partecipazione – fra gli altri – del sindaco Giovanni Gargano e del parroco Remigio Ricci, insieme col responsabile della locale comunità islamica Bassem Ben Salah.

Tornano i funerali, ma in sicurezza

La riapertura della Certosa

L'intervista al cappellano di San Girolamo

BOLOGNA – Dallo scorso 4 maggio ha riaperto i battenti il cimitero monumentale cittadino e la chiesa di San Girolamo della Certosa, che torna ad ospitare i funerali seguendo precise norme di sicurezza. l cappellano, padre Mario Micucci, ci accompagna alla scoperta di questo polo spirituale con un’intervista disponibile integralmente su Avvenire-BolognaSette.

Anche mons. Silvagni presente al dibattito

“Fase 2”, la riunione della Commissione comunale

Un focus su battesimi, matrimoni e funerali

BOLOGNA – Con l’avvento del 4 maggio è dunque incominciata la cosiddetta “Fase 2”, ormai da giorni fra i termini più dibattuti ed indagati sul panorama nazionale. Del graduale alleggerimento delle norme restrittive adottate sinora per contrastare l’avanzata del virus “Sars-Cov-2” in fatto di nascite, matrimoni e funerali si è discusso a tutti i livelli per favorirne al meglio l’attuazione.

La preghiera in diretta su TV2000 alle 21 del 1° maggio

L’Italia si affida a Maria

L'intervista a mons. Russo Segretario della Cei

CARAVAGGIO – L’intera penisola italiana sarà affidata alla protezione della Vergine, alle 21 del 1° maggio. Lo ha deciso la Cei, dopo aver ricevuto numerose richieste da parte dei fedeli. A presiedere il momento di preghiera nella basilica di Santa Maria del Fonte a Caravaggio sarà il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza episcopale.

Fu vescovo di Rimini dall'89 al 2007

Si è spento monsignor Mariano De Nicolò

RIMINI – Se n’é andato nel giorno del Sabato Santo il vescovo emerito della cittadina Romagnola, a 88 anni, dopo una lunga malattia. Per quasi vent’anni don Mariano fu Cerimoniere di tre Papi – Paolo VI, Luciani e Giovanni Paolo II – dal 1967 all’84. Dopo un quinquennio al Pontificio Consiglio per l’interpretazione dei Testi Legislativi, fu nominato vescovo Rimini e San Marino – Montefeltro.

Anche la grande opera Settecentesca si è dovuta fermare

Quell’orologio muto a San Petronio

BOLOGNA – Qualche decennio prima della venuta dei Francesi, a Bologna si cominciò ad ipotizzare il passaggio a un sistema più moderno nella misurazione del tempo, tanto che il Primicerio della Basilica di San Petronio, monsignorFrancesco Zambeccari, commissionò nel 1758 a Domenico Maria Fornasini – uno dei più valenti orologiai della città – una macchina del Tempo dotata di due quadranti: uno all’Italiana, l’altro alla Francese. Ne risultò un Orologio a doppio quadrante dotato inoltre di sistema a Tempo Medio e Vero, unico al mondo.

Intervista al Delegato per la liturgia della Conferenza episcopale dell’Emilia Romagna

La liturgia e i media

Monsignor Vezzoli: «Anche i social hanno bisogno di un'anima»

FIDENZA – Il card. Martini introdusse la Lettera pastorale dal titolo “Il lembo del mantello”, dedicata ai mezzi di comunicazione di massa e al loro rapporto con il messaggio di Gesù, con un riferimento ai testi di Marco e Luca (cfr. Mc 5,25-34; Lc 8,42-48) riguardanti la guarigione di una donna malata da tempo attraverso il contatto con il lembo del mantello di Gesù.